Essere Leader, prima, di noi stesse poi degli altri.

Una vera Leader è la prima a crederci! Se non ci crede prima lei, difficilmente riuscirà a trasmettere l’entusiasmo e la carica giusta al suo gruppo.

Premessa importante: la Leader non dice mai io ma noi.

Inoltre la Leader:

  • è capace di motivare le persone e creare entusiasmo per raggiungere un obiettivo comune;
  • è capace di indicare una direzione, ispirare nuove proposte e cercare di produrre cambiamento;
  • sa che le persone del proprio gruppo non sono tutte uguali e proprio per questo ragionano in maniera diversa, ma questo è positivo in quanto è proprio da menti differenti che nascono le idee più geniali ed innovative;
  • ritiene che tutti abbiano del potenziale inespresso per crescere e migliorare e offre alle persone la fiducia necessaria per raggiungere i propri obiettivi;
  • intravede in ogni fallimento proprio o di qualcuno del gruppo un punto di partenza per imparare e ricominciare;
  • dà attenzione, sa ascoltare, sa porre domande e sa far sentire ascoltate e considerate tutte le persone del suo gruppo;
  • quando parla, suscita attenzione;
  • è empatica: sa mettere in secondo piano i suoi stati d’animo per cercare di comprendere fino in fondo quelli degli altri;
  • condivide i successi con il proprio gruppo e si congratula con chi ha dato il massimo e ha saputo distinguersi. L’obiettivo più importante deve essere quello di far scattare in ciascun componente della squadra quella scintilla di sana e stimolante attrazione verso le sfide;
  • vede nella crescita di ogni membro del proprio gruppo una soddisfazione personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*