Qual è la differenza tra cosmetici “tradizionali”, naturali ed eco-bio? Con questo articolo voglio aiutarvi a fare chiarezza sul confuso mondo della cosmesi perché un consumatore informato è anche un consumatore consapevole.

Sicuramente questo è un argomento degno di pagine e pagine di scritto e disquisizioni, cosa impossibile in un blog. Tenterò di porre il focus su alcuni punti cardine da tenere in considerazione nel momento in cui fate i vostri acquisti cosmetici.

COSMESI TRADIZIONALE: nei cosmetici tradizionali (venduti generalmente nei supermercati, profumerie e anche erboristerie) troviamo molti ingredienti sintetici, sostanze che derivano dalla lavorazione del petrolio. Gli ingredienti di sintesi sono soprattutto sostanze grasse (vasellina, paraffina, olio minerale, ecc.) che idratano perfettamente la pelle. Ma come fanno? Occludendola! Le sostanze sintetiche grasse trattengono all’interno della cute ed in modo forzato il vapore che esce dal nostro corpo in maniera continua ed impercettibile (perspiratio insensibilis) e che altrimenti si disperderebbe nell’ambiente. Sicuramente la pelle sotto questo strato “sigillato” risulta idratata, tuttavia in un ambiente così umido e chiuso i batteri hanno la possibilità di proliferare causando a volte danni. Oltre agli ingredienti grassi, anche altri tipi di sostanze possono essere di origine petrolifera (emulsionanti, addensanti, profumi, ecc.) rendendo di fatto il cosmetico un insieme di sostanze “morte” che non interagiscono con l’organo pelle e non cedono nulla di vivo e funzionale all’epidermide.

COSMESI NATURALE: questa è la categoria forse peggiore di cosmetici perché, in mancanza di una normativa che determini in modo chiaro ed inequivocabile cosa si intende con il termine naturale, molti usano questa parola con pericolosa generalizzazione, facendo spesso credere ai consumatori che “naturale” sia sempre sinonimo di “sano”, “buono”, “privo di sostanze cattive”, ecc. Molte aziende fanno credere che acquistando un cosmetico naturale si abbia la garanzia di un prodotto dermocompatibile ed efficace. Nei cosmetici naturali possiamo trovare letteralmente di tutto. Sicuramente possiamo trovare dei principi attivi di origine vegetale ma spesso in quantità ridotta e comunque miscelati con altre sostanze sintetiche.

COSMESI ECO-BIO: in questa fascia di cosmetici rientrano prodotti formulati secondo standard ben precisi, parametri rigorosi dettati da enti certificatori della cosmesi eco-bio (AIAB, COSMOS, NATRUE, CCPB, ecc.) e da essi controllati in ogni fase della produzione e distribuzione, come ad esempio:

  1. derivazione naturale o biologica degli ingredienti: non solo i principi attivi, ma anche le sostanze di base (emulsionanti, addensanti, profumi, ecc.)
  2. percentuale minima di ingredienti che derivano da agricoltura biologica
  3. controllo sull’utilizzo di sostanze naturali che possono causare problemi dermatologici (conservanti, allergeni del profumo, ecc.)
  4. utilizzo di packaging eco-compatibile e riciclabile, riduzione del packaging secondario (astucci, scatole, ecc.) o del packaging non riciclabile
  5. divieto di utilizzo di sostanze non eco o dermocompatibili contenuti in un’apposita lista negativa (prevalentemente sostanze sintetiche derivate dal petrolio)
  6. divieto di utilizzo di materie prime di origine animale se la loro produzione provoca la morte o la sofferenza degli animali
  7. divieto di utilizzo di materie prime irradiate o ottenute da OGM (organismi geneticamente modificati)

In pratica, il disciplinare della cosmesi eco-bio garantisce cosmetici altamente eco e dermocompatibili. Sì, perché ciò che non è compatibile con l’ambiente, non può essere compatibile con chi vive in quell’ambiente, cioè noi!

Quale tra questi tipi di cosmesi è la più efficace? Inutile dirlo. La cosmesi formulata con ingredienti “vivi” che interagiscono con l’organo pelle apportando sostanze che la cute riconosce come “amiche” e benefiche. Cosmetici con un’elevata percentuale di queste sostanze dermocompatibili, cosmetici controllati affinché ciò che si dice del prodotto corrisponda sempre a verità, cosmetici privi di sostanze potenzialmente o notoriamente nocive per uomo, animali e ambiente: la cosmesi eco-bio.

Nella mia personale esperienza di Trainer di Bellezza ho visto ormai centinaia e centinaia di donne che hanno visibilmente trasformato la loro pelle dopo un certo periodo di utilizzo esclusivo di cosmetici eco-bio. Quindi posso affermare dalla mia esperienza personale e professionale che la cosmesi eco-bio è senz’altro la più efficace. 

Mi auguro di aver chiarito, anche se in modo conciso, le principali differenze tra i vari tipi di cosmesi (vedi foto piramide). Questo potrebbe aiutarvi a scegliere più consapevolmente ciò che è più efficace e più adatto alle esigenze della vostra pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*