Come si fa a determinare la qualità di un cosmetico?
Per quanto mi riguarda ci sono solo due strade percorribili.

La prima strada per determinare la qualità di un cosmetico è conoscerne l’INCI, acronimo che per gli addetti ai lavori del settore cosmetico ma anche per un numero crescente di consumatori, è il metro di giudizio più corretto ed attendibile anche in relazione ai claim che certe aziende fanno per i loro prodotti.

Dici che il tuo cosmetico è 100% vegetale?
Bene, fammi vedere l’INCI.

Se parlassimo di cibo, l’INCI sarebbe la lista degli ingredienti che compongono i biscotti, il minestrone, i cracker, ecc. che acquistiamo. Penso che sempre più persone, quando fanno spesa, controllino gli ingredienti contenuti nei cibi destinati alla famiglia, ai figli o a loro stessi. Non solo chi è allergico e deve per forza controllare che non siano presenti allergeni nei cibi acquistati, ma anche chi vuole controllare la qualità della propria alimentazione per escludere grassi idrogenati, conservanti dannosi, coloranti o altri additivi chimici.

INCI è l’acronimo di International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, ossia è la nomenclatura che si usa a livello internazionale per denominare gli ingredienti cosmetici. È una nomenclatura internazionale utilizzata quasi in tutto il mondo, valida per tutti gli ingredienti cosmetici e questo evita l’inconveniente di doverli tradurre nelle varie lingue. L’INCI su un prodotto tedesco, francese, russo, ecc. è comprensibile ovunque perché la nomenclatura degli ingredienti è universale.

L’INCI è anche il mio personale metro di giudizio sull’efficacia del cosmetico senza averlo nemmeno provato sulla mia pelle o a prescindere da quello che mi dice una cliente! Sembrerebbe strano ma per me è così. Ma come, se una cliente ti dice che si trova benissimo con un prodotto, ne metti in dubbio l’efficacia solo in base all’INCI? Non ha valore l’opinione dell’utilizzatrice del cosmetico? Sembra strano ma se una persona mi decanta l’efficacia di un prodotto, l’unica cosa valida per me è l’INCI. Il giudizio della persona sul cosmetico, anche se positiva, può essere inficiata da fattori slegati dalla sua vera qualità o dermocompatibilità quali aspettative eccessive, effetto placebo, convinzioni personali, fissazioni, sensorialità ingannevole, ecc. Ne parlerò meglio in un altro post.

Clicca QUI per leggere la 2a parte

Clicca QUI per leggere la 3a parte

Clicca QUI per leggere la 4a parte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*