Per la maggior parte delle donne parlare di denaro è ancora un tabù. Le donne semplicemente non ne parlano, non chiedono, non si interessano a come investirlo o gestirlo correttamente, a come poterne avere a sufficienza per vivere bene o, peggio ancora, non pensano di meritare la serenità economica.

L’unico concetto legato al denaro che molte donne conoscono è quello del “risparmio”: si vantano di fare la spesa con buoni sconto o comprando in promozione, pensando così di essere brave a gestire i soldi solo perché sanno risparmiare. Questo non è gestire il denaro, è esserne ancora schiava.

Poche hanno idea di come funziona il misterioso mondo dei soldi e soprattutto non sanno come sarebbe bella la loro vita se solo fossero libere economicamente.

Non è un mistero che molte donne hanno un rapporto piuttosto complicato con il denaro: alcune soffrono di shopping compulsivo, altre sono piene di debiti (e non sanno come uscirne), altre lavorano per uno stipendio inadeguato, hanno contratti a termine e non vedono una via d’uscita da un lavoro o una vita di costante incertezza.

Paure, insicurezze, incapacità a scegliere la propria strada lavorativa, senso di dipendenza da marito, datore di lavoro, genitori..  oggi sempre più donne vivono con il timore per il futuro, con la paura di non poter MAI realizzare i propri sogni o vivere una vita serena economicamente.

È vero il vecchio detto: “I soldi non comprano la felicità” ma è ampiamente dimostrato che aiutano a vivere meglio.

Anche se molte donne hanno raggiunto l’indipendenza economica poiché hanno un lavoro retribuito fuori casa (oltre a quello in casa non retribuito), questo non significa che sappiano come gestire le proprie entrate.

È anche vero che dietro al denaro ci sono spesso emozioni nascoste, condizionamenti inconsci derivanti dalle nostre esperienze personali, ma anche credenze e luoghi comuni che, una volta abbattuti, ci possono aprire ad una nuova dimensione per la nostra vita: la libertà finanziaria.

Cercherò in questo blog di trattare questo importante tema e parto con alcuni brevi consigli.

I miei consigli:

1) Se sei sposata, tieni almeno un conto corrente intestato solo a te. Cerca di tutelarti nel caso in cui il tuo matrimonio dovesse fallire (nel 50% dei casi). Anche se non è il tuo caso, fallo lo stesso.

2) Devi sapere in ogni momento quanti soldi hai e quanti ne devi.

3) Tieni traccia delle tue spese. Tieni un foglio mensile in cui annoti entrate e uscite.

4) Se hai problemi di denaro, contieni le tue spese personali il più possibile. Sempre meglio 30 euro nel portafoglio, che un ennesimo paio di scarpe che non ti serve.

5) Se soffri di shopping compulsivo, cerca aiuto, è sintomo di un disagio profondo che, se non adeguatamente curato, ti può portare alla rovina economica.

6) Se non sei contenta di quanto guadagni o ciò che guadagni è insufficiente, cerca un modo per aumentare le tue entrate. FantastiKa ne offre uno ma ce ne sono altri.

7) Leggi tutto quello che ti è possibile sul denaro. Due libri fondamentali sono: “I segreti della mente milionaria” di T. Harv Eker e “Padre Ricco Padre Povero” di Robert Kiyosaki. Questi libri possono letteralmente cambiarti la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*